Agco, stop alle macchine per la fienagione Lely

macchine per la fienagione
Da marzo 2020 gli stabilimenti tedeschi non produrranno più le attrezzature per il marchio olandese, ma solo per i propri brand

Cesserà la produzione di macchine per la raccolta di foraggio Lely negli stabilimenti di Wolfenbüttel e Waldstetten di Agco.
Questa la recente decisione strategica presa dalla corporation americana. Nel frattempo, i nuovi stabilimenti produttivi Agco per rotopresse a Wolfenbüttel e per carri autocaricanti a Waldstetten lavorano a pieno ritmo per il marchio attuale Lely e per i marchi Agco, Fendt e Massey Ferguson, i quali offrono un programma full-line. Dopo la presentazione delle nuove rotopresse e carri autocaricanti all’Agritechnica di Hannover, svolta a novembre 2017, si è verificato un forte aumento, per altro più veloce del previsto, della domanda e degli ordini in arrivo per Fendt e MF. Dopo le falciatrici, gli spandifieno e i ranghinatori Lely, da marzo 2020 Agco terminerà la produzione anche delle rotopresse e dei carri autocaricanti del marchio Lely.
«Ci fa molto piacere che la strategia Agco del programma full-line con i marchi principali Fendt e MF prenda piede. Con la decisione di terminare la produzione di macchine per la raccolta di foraggio Lely, facciamo chiarezza sul mercato tempestivamente», ha dichiarato
Rob Smith, Senior Vice President e General Manager per Agco Europa e Medio Oriente. Inoltre, Smith ha annunciato investimenti sostanziosi nello sviluppo dei prodotti e l’ampliamento degli stabilimenti di Feucht, Waldstetten e Wolfenbüttel.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome