Trattore John Deere 7230R

La macchina è stata rivista dopo 2.000 ore di lavoro

La serie 7R di John Deere, macchina americana che ben si adatta all'agricoltura d'oltre oceano, ha però inizialmente avuto qualche difficoltà ad adattarsi alla nostra realtà italiana.

Per questo motivo il "Rivisto da voi" di questo numero è particolarmente interessante, dal momento che prendiamo in esame uno dei modelli più venduti tra i 7R: quel 7230R che rappresenta un buon compromesso tra prestazioni, dimensioni e costi. Tanto più se monta, come nel nostro caso, il cambio a variazione continua Auto Powr, garanzia di ottimale gestione del rapporto tra motore e trasmissione, ma anche, talvolta, fonte di qualche problema per i proprietari.

Non è il caso di Gianluca Cornale, che con il cugino Emilio e i genitori dei medesimi, Valerio e Luciano, manda avanti una importante azienda di lavorazioni meccaniche a Calvisano, provincia di Brescia.

Clienti John Deere da decenni, i Cornale hanno però anche macchine Case IH e di altri costruttori e possono dunque fare interessanti raffronti tra prestazioni e caratteristiche.

«Ho sentito parlare di qualche problema sulla serie 7R di John Deere, ma per nostra esperienza possiamo dire che la macchina si sta comportando molto bene. Ha avuto qualche difetto ai sensori, ma sono questioni secondarie», ci dice immediatamente.

Leggi l’articolo completo su Il Contoterzista n. 12/2015 L'Edicola de Il Contoterzista

 

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome