Väderstad per una lavorazione ultra-superficiale

Il disco CrossCutter trasforma il Carrier in uno specialista nella creazione di un falso letto di semina.
Il Carrier del gruppo svedese si propone come alternativa al diserbo chimico
Dopo aver lanciato le versioni L e XL del Carrier lo scorso novembre, assieme a un ammodernamento della leggendaria Rapid, al Sima di Parigi le novità presentate da Väderstad hanno riguardato una nuova combinazione del Carrier con due attrezzi anteriori per la coltivazione intensiva e un rullo, che ha la capacità di frantumare e disperdere tutti gli stocchi in una coltura intercalare. Il taglio estremamente superficiale e la funzione di frantumazione delle lame crea un ambiente per il rapido degrado dei residui colturali e porta a un rilascio più rapido dell’azoto incorporato nei residui, mentre allo stesso tempo i residui sul terreno garantiscono una buona copertura del suolo che preserva l’umidità e l’erosione.

Il coltello anteriore CrossCutter ha rivoluzionato la coltivazione delle colture intercalari quando è stato lanciato. Adesso l’attrezzo è combinato con il disco CrossCutter, con lame angolate che lavorano il suolo in superficie (0-3 cm) a 90 gradi in senso contrario all’avanzamento della macchina. Il materiale viene disperso in modo molto efficace e non ostacola per niente la successiva semina.

La coltivazione ultra-superficiale con il coltello e il disco CrossCutter richiede poca potenza, quindi il consumo di gasolio è basso. L’attrezzo può essere usato fino a 20 km/h di velocità, con conseguente elevata produttività oraria. L’elevata capacità e il fatto che tutte le colture siano effettivamente uccise lo rendono molto attraente in alternativa al controllo chimico. Di norma, le colture intercalari creano una struttura del terreno molto buona, rendendo superflua qualsiasi lavorazione più profonda del terreno.

Per quanto riguarda i Carrier L e XL, è adesso disponibile un nuovo tipo di rullo, che rende l’attrezzatura ancora più versatile. Questo nuovo rullo piatto in ferro, chiamato TopRunner, è disponibile come rullo sia singolo che doppio. Proprio come i rulli scanalati, il TopRunner muove volumi di terra relativamente elevati. Il materiale più leggero viene lasciato in superficie dopo aver richiuso il terreno, che risulta quindi pronto per la semina.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome