Claas Nexos ora con assale anteriore sospeso

Sospensione Proactiv per un massimo livello di comfort alla guida

Il trattore Claas Nexos d’ora in poi sarà disponibile con un assale anteriore sospeso con trazione integrale. Tutti i modelli Nexos, infatti, possono essere equipaggiati con la nuova sospensione Proactiv.

Grazie alla posizione dei due cilindri di sospensione inclinata verso l’esterno, il peso del trattore poggia in modo ottimale sull’assale anteriore, assicurando maggior stabilità in curva. Questo garantisce un comfort ottimale alla guida anche per percorsi in velocità su strade sterrate e in campo, rendendo inoltre più sicuri tragitti con rimorchi e attrezzature. I cilindri sono montati posteriormente all’asse, pertanto al riparo da eventuali danneggiamenti. La sospensione a doppio ammortizzatore presenta 80 mm di corsa, in grado di assorbire così gran parte degli urti durante la guida. Rispetto all’asse anteriore standard il raggio di sterzata rimane invariato.

L’asse anteriore sospeso è inseribile dalla cabina in tre diverse modalità: automatica, manuale e disattivata. In modalità manuale è possibile regolare l’altezza mediante un potenziometro, facilitando ad esempio l’aggancio di attrezzature. La modalità automatica compensa il carico e mantiene la sospensione in posizione mediana, garantendo sempre un finecorsa ottimale.

La generazione Nexos comprende 14 diversi modelli di trattori, che si differenziano per potenza e dimensioni. Tutti i modelli sono dotati di motore FPT a 4-cilindri, a garanzia di bassa rumorosità, basse vibrazioni ed e elevata potenza.  La potenza dei motori disponibili va da 75 a 112 cv, in particolare fino a 103 cv come nel caso del Nexos VE, che è stato particolarmente progettato per passare agilmente fra i filari stretti. Nei modelli top di gamma, come 250 VL e 250 F con Claas Power Management (CPM) il motore da 103 cv, in caso di utilizzo della presa di forza o in fase di trasporto eroga un’extra potenza motore di 9 cv (Boost) e un momento di coppia massimo fino a 440 Nm rendendo questo modello circa il 10% più potente rispetto alla serie precedente.

Le larghezze del Nexos in tutte le sue varianti partono da 1 metro nel modello VE per filari stretti, 1,26 metri nel modello VL per filari larghi e 1,45 metri per il frutteto modello F. Tutti i motori dei diversi modelli, nonostante la compattezza, sono dotati di sistemi per la gestione dei gas di scarico, come filtro particolato, catalizzatore e riciclo gas di scarico esterno e raffreddato in base alle norme Europee che regolano le emissioni dei gas di scarico IIIB.

Una particolare caratteristica viene inserita sulla gamma Nexos è il cofano, denominato a “vita di vespa”, che riprende con successo la tipologia utilizzata sui trattori Claas di grandi dimensioni. Questa speciale caratteristica offre una grande agilità in fase di sterzatura, dove il raggio di volta si è decisamente ridotto. Un cofano riprogettato, con profilo ridotto di ben 88 mm e pneumatici più ampi di 50 mm, rendono i Nexos ancora più performanti grazie a una superficie di appoggio al massimo dell‘ampiezza. Anche la trazione integrale disponibile con sensore di sterzatura in opzione, permette di gestire in automatico le quattro ruote motrici.

L’operatore dispone di un’ampia scelta di trasmissioni: da una semplice trasmissione meccanica 12 x 12 a una più completa, dotata di inversore elettroidraulico Revershift e doppiatore elettroidraulico TwinShift.

Soluzioni per attacco frontale

Anche l’attacco frontale offre molte soluzioni dettagliate per una maggiore flessibilità. Quindi sono disponibili, per tutti i modelli, connessioni idrauliche aggiuntive direttamente sul sollevatore frontale, per una migliore gestione delle attrezzature e un ritorno libero. Quale miglior alternativa alla PTO anteriore classica, da 1000 giri/minuto per i trattori Nexos è prevista una PTO anteriore da 540 ECO giri/min.

Idraulica per ogni situazione

Il Nexos è disponibile con due circuiti idraulici. Una pompa idraulica con capacità di 60 l/min è in grado di soddisfare tutte le esigenze. Per attrezzature combinate con esigenze idrauliche particolari, e prevista una pompa idraulica indipendente da 60 l/min per la gestione fino a quattro distributori idraulici ed una pompa da 27 l/min per sollevatore posteriore. Per una più completa gestione è possibile inoltre prevedere l’installazione di quattro distributori elettroidraulici, gestiti tramite leva joystick ElectroPilot e 2 levette indipendenti posizionati sulla consolle. Inoltre tali distributori sono dotati di temporizzatore e di regolatore di flusso di serie.

Per poter condurre il Nexos in determinati Paesi, dove l’utilizzatore dispone solo della patente auto, è sufficiente ridurre il peso massimo ammissibile a 3,5 t. Ciò vale esclusivamente per trattori ad uso comunale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome