Con Argo Tractors l’innovazione entra in Eima

In primo piano nello stand del gruppo reggiano il brand Landini

È stato il Model Year 2019 della serie Rex 4 con una inedita livrea azzurro metallizzato e cerchi mat black la novità del marchio Landini all'Eima di Bologna.

Landini Rex 4 con cabina nelle versioni F (6 modelli), GT e V (5 modelli), con potenze che variano da 70 fino a 112 cavalli, motori Deutz AG dotati di sistema di trattamento dei gas di scarico Egr & Doc senza Dpf e quindi senza rigenerazione. Di serie l’Engine Memo Switch aggiunge confort nelle operazioni che richiedono di memorizzare e richiamare un determinato numero di giri motore. Tra le novità presentate da Landini per la Serie Rex 4, premiata tra l'altro come Novità Tecnica al tradizionale concorso della kermesse bolognese, spicca il nuovo ADS (Advanced Driving System), l'innovativo sistema ibrido di guida assistita che, attraverso sistemi meccatronici all’avanguardia, facilita l’operatore in tutte le manovre in campo e su strada.

Il sistema garantisce anche connessione alla guida satellitare, memorizzazione e controllo della posizione delle ruote durante le lavorazioni in declivio e in solco e l’annullamento degli effetti di sollecitazioni esterne sulla direzionalità del trattore. Il comfort di guida viene incrementato dall’irrigidimento dello sterzo in funzione della velocità come già accade per le auto e dal ritorno automatico delle ruote in posizione centrale.

La versione con assale sospeso viene dotata di 2 freni a disco in bagno d’olio e il bloccaggio del differenziale è garantito al 100% per via elettro-idraulica. Per favorire le manovre in tutte le condizioni di terreno l’assale offre un angolo di sterzo di 55°.
L’offerta idraulica si compone di una pompa doppia da 28 l/min per lo sterzo e da 50 l/min per sollevatore e distributori. In opzione una pompa tripla fornisce 41 l/min ai servizi posteriori e al sollevatore e 41 l/min per i distributori ventrali.

Landini ha svelato in Eima anche la nuova Serie Rex 3 F, declinata in 3 modelli, con potenze da 55 a 75 cavalli e motorizzazioni Kohler a 4 cilindri, 16 valvole da 2,5 litri dotati di sistemi DOC senza rigenerazione. Con un passo di 1.950 millimetri, un peso di 2.000 kg ed una capacità di sollevamento posteriore di 2.300 kg, risulta ideale per l’utilizzo in vigneto, per lavori di potatura, in orticoltura e per la lavorazione in serra. Punti di forza sono la compattezza e la ridotta altezza minima da terra, con appena 1.280mm per quella al volante. Presente in fiera nella sola versione piattaformata, sarà disponibile anche con cabina a profilo ribassato.

Infine, hanno debuttato in Eima i trattori cingolati Landini Serie Trekker 4 nelle versioni Campo Aperto, Frutteto e Montagna. La potenza dei Trekker 4 F e M partono da 76 cavalli per arrivare a 102. Per il Trekker 4 C invece i rating sono di 99 e 107 cavalli. I motori sono Deutz AG con cilindrata di 2,9 litri Turbo aftercooler, a 4 cilindri e 16 valvole per F ed M, mentre Deutz AG TCD 3.6 Turbo aftercooler per la versione C. In entrambe le motorizzazioni il livello delle emissioni rispetta lo Stage IIIB, Tier 4i adottando il catalizzatore DOC senza rigenerazione per il trattamento dei gas di scarico.
Il nuovo design del cofano regala una linea più aggressiva ai modelli che beneficiano della consolidata trasmissione meccanica 16 + 8 (4 marce, 2 gamme) con overdrive o creeper, di produzione 100% Argo Tractors.
Passando al brand McCormick, tra le tante novità fari puntati sicuramente sulla serie X7.6 P6-Drive. La Serie X7.6 si declina in cinque modelli, X7.650, X7.660, X7.670, X7.680 e X7.690 con potenze che partono da un minimo di 151 hp per arrivare alla massima potenza sprigionata dai 225 hp dell’X7.690, modello recentemente introdotto nella gamma.

Sono numerosi gli aggiornamenti introdotti sull’X7.6 P6-Drive che garantiscono un maggior comfort, un aumento delle performance e della tecnologia a bordo, rendendo il mezzo user friendly e economico in termini di costi di manutenzione. I punti di forza restano comunque l’alta qualità dei materiali utilizzati, l’attenzione ai dettagli, la cabina spaziosa e silenziosa.
Il motore 24 valvole, da 6,7 litri, è uno Stage IV / Tier 4Final che sfrutta il sistema DOC e SCR (Selective Catalyst Reduction) per il trattamento dei gas di scarico ed evita l’utilizzo del DPF (quindi con minori costi di manutenzione). Viene adottato inoltre il sistema Cooling Matrix, che favorisce l’apertura dei radiatori sotto-cofano per una più agevole pulizia.
A favore di una maggior efficienza in trasporto è il sistema Engine Brake, grazie al quale con l’utilizzo della valvola a farfalla del turbocompressore, l'operatore può ridurre il numero di giri motore attivando il freno motore in combinazione con i freni posteriori.
Nuova trasmissione con 30 velocità in avanti e 15 indietro grazie alle 6 marce Powershift e 5 gamme. Le velocità diventano rispettivamente 54 e 27 quando si adotta l’opzione del creeper. La funzione Smart Auto Powershift facilita il passaggio automatico tra le marce e le gamme favorendo sempre l’adozione della marcia più idonea all’attività in corso da parte del software di controllo, senza interventi diretti dell’operatore.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome