New Holland, tra i filari in estrema sicurezza e comfort

Presentati all’Eima i nuovi specializzati T4 FNV e i modelli cingolati TK4

«I nuovi modelli T4 FNV e TK4 continuano la gloriosa tradizione dei trattori specialistici New Holland leader di mercato. Sono ideali per le aziende agricole di qualsiasi dimensione, dalle più piccole alle più grandi, per le coltivazioni intensive e a elevato valore aggiunto, ma anche per quelle applicazioni agricole non convenzionali che hanno esigenze specifiche».

Con queste parole Sean Lennon, Head of Tractor and Precision Land Management Product Management, ha presentato all’Eima i nuovi specializzati in casa New Holland Agriculture dove viene alzata ulteriormente l’asticella in tema di sicurezza, prestazioni e produttività. Partendo dai quattro nuovi modelli T4 FNV, che combinano l’aggressivo look dei trattori New Holland a un design semplificato, specificamente ottimizzato per i filari stretti, in primo piano sicuramente l’esclusivo sistema Blue Cab 4, che fornisce all’operatore una protezione ai vertici della categoria dai prodotti fitosanitari e che New Holland ha certificato. Questo sistema è dotato di un esclusivo doppio filtraggio brevettato: i suoi due filtri, uno di categoria 2 e l’altro di categoria 4, collocati nello stesso impianto sul tetto, consentono all’operatore di azionare la protezione di livello 2 e di passare a quella di livello 4 solo quando è necessario, per esempio durante l’irrorazione. La nuova cabina gode inoltre di una sostanziale riduzione del livello di rumorosità interna, dagli 82 dB(A) precedenti ai 78 attuali, dato ai vertici della categoria.

CR 8.80 Everest.
CR 8.80 Everest.

I trattori T4 FNV (T4.80, T4.90, T4.100 e T4.110) montano motori a 4 cilindri da 3,4 litri, sviluppati da Fpt Industrial, in grado di erogare una potenza compresa tra 75 e 107 cv e una coppia massima di 444 Nm sul modello T4.110 FNV top di gamma. I motori sono conformi agli standard di controllo delle emissioni Tier 4A, grazie al sistema di ricircolo dei gas di scarico raffreddati (Cegr) e alla tecnologia del catalizzatore (Doc) di seconda generazione. La capacità del serbatoio carburante sul T4.110F è stata aumentata di 20 litri ed è ora di 98 litri. Il nuovo sistema di gestione del regime del motore Esm (Engine Speed Management) si adatta alle fluttuazioni di carico del motore, mantenendo sempre il regime desiderato. Il nuovo impianto idraulico a doppia pompa è dotato di una pompa idraulica dedicata agli attrezzi con portata di 80 l/min, abbinata ai distributori posteriori elettroidraulici con sistema di sensore del carico.

TK4

Passando ai nuovi cingolati TK4, il cui look si è ora allineato allo stile tipico dei trattori T4 FNV, troviamo nuove protezioni parapolvere e schermi protettivi dal calore in un trattore che viene tipicamente impiegato in condizioni di caldo e polvere intensi. Queste funzionalità si aggiungono al comfort fornito dalla piattaforma sospesa su silent-block, dalla conformazione ergonomica dei comandi e dal sistema di guida Steering-O-Matic Plus e dal nuovo sedile a sospensione pneumatica. I nuovi TK4 montano un motore Fpt Industrial a 4 cilindri e a 8 valvole con turbo-intercooler e ricircolo dei gas di scarico raffreddati, conforme alle norme Stage IIIB.

Come il predecessore TK4000, anche la gamma TK4 mantiene le caratteristiche esclusive quali il sistema SmartTrax, la cabina disponibile di fabbrica e il sistema Steering-O-Matic Plus.

Macchine da raccolta

Trattori a parte, New Holland ha esposto all’Eima anche novità in tema di mietitrebbie, in particolare i modelli CX e CR, grazie all’introduzione di due nuove funzioni: il sistema di livellamento Everest, per assicurare una raccolta efficiente di alta qualità in condizioni di terreni in pendenza e il sistema Dual Stream per testate Varifeed e ad alta capacità. Per quanto riguarda l’Everest, i modelli super convenzionali CX7.90 e CX8.70 e le rotative CR 7.90, CR8.80 e CR8.90 possono ora essere dotati di questo sistema di livellamento per affrontare i pendii più ripidi sul campo e mantenere il sistema di trebbiatura e di separazione perfettamente orizzontale. I modelli CX e CR Everest sono in grado di compensare con l’esclusivo assale anteriore pendenze laterali fino al 20% e longitudinali fino al 8% e, lavorando in combinazione con il cassone crivellante autolivellante Self Levelling che garantisce un livellamento del 17%, incrementano la performance di livellamento trasversale portandole al 37%.

Le nuove presse esposte all’Eima.
Le nuove presse esposte all’Eima.

Passando al sistema Dual Stream, se installato successivamente su una testata Varifeed o ad alta capacità, è in grado di incrementare la capacità complessiva della mietitrebbia anche del 15%, consentendo al contempo una riduzione fino al 15% del consumo di combustibile. Il sistema Dual Stream, infatti, utilizza una seconda serie di lame autoaffilanti per ridurre la quantità di paglia che passa nella mietitrebbia, facilitando la sgranatura, riducendo il consumo di combustibile e aumentando la resa.

All’Eima, infine, New Holland ha presentato novità anche in tema di presse, a partire dalla nuova ammiraglia BigBaler 1290 Plus, dotata di una camera di pressatura più lunga di 80 cm rispetto al modello anteriore, il che si traduce in balle più dense del 10% e dalla forma ideale per il trasporto e lo stoccaggio. Per quanto riguarda le rotopresse, New Holland ha potenziato le Roll-Belt a camera variabile con miglioramenti funzionali relativi all’insilaggio e con il nuovo sistema IntelliBale. Quest’ultimo, disponibile su richiesta per i trattori T6 AutoCommand compatibili con Isobus di classe 3, T7 AutoCommand e Full Powershift, consente alla pressa di controllare lo spostamento in avanti del trattore: lo arresta non appena viene raggiunto il diametro preimpostato della balla, esegue l’operazione di pressatura, solleva e chiude il portellone una volta espulsa la balla e infine segnala all’operatore che è giunto il momento di spostare, prima in avanti e poi nuovamente nella posizione di neutro, la leva Fnr in modo da proseguire l’attività.

Infine, è stata completata l’offerta di rotopresse a camera fissa (frutto dell’accordo con Mascar) con l’introduzione della nuova serie BR100, completa di due modelli compatti, la BR120 Utility e la BR150 Utility, e del modello standard BR155.

 

Accordo con Dinamica Generale

In occasione dell’Eima 2016 New Holland ha anche annunciato di avere siglato un accordo di partnership preferenziale con Dinamica Generale, azienda specializzata in sistemi di pesatura, soluzioni elettroniche e analizzatori Nir per l’agricoltura. Grazie a questo accordo New Holland metterà a disposizione come optional sulla FR Forage Cruiser il sistema Nir On Board, una tecnologia sensoristica all’avanguardia che permetterà ai clienti di misurare e monitorare direttamente durante la raccolta, in tempo reale, l’umidità del raccolto e i parametri dei nutrienti (sostanza secca, proteine grezze, lipidi grezzi, amido, Fibra Neutro Detersa, Fibra Acido Detersa e ceneri), con un’accuratezza eccezionale di +/-2%.

I dati forniti dal Nir On Board sono inoltre preziosi per l’industria del biogas, che utilizza la composizione esatta di colture per affinare il processo di produzione di biogas, e possono essere facilmente trasferiti al Pc aziendale tramite chiavetta Usb o tramite Wi-Fi o Gps.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome