Prove di guida sicura all’Autodromo di Franciacorta

Realizzata da Enama un'area test dedicata a esercizi su pista fuoristrada

Presso l'Autodromo di Franciacorta a Castrezzato (Bs), si sono svolte recentemente le dimostrazioni di guida sicura delle trattrici agricole, tenute da Enama, sulla pista di prova appositamente allestita nel moderno impianto lombardo.

L'incontro, che ha visto la partecipazione delle Organizzazioni di rappresentanza del contoterzismo, Unima in testa, oltre che delle principali testate specializzate, si è aperto con un saluto di Giulio Mazzola, presidente della società che gestisce l'autodromo, che ha ricordato le caratteristiche dell'impianto e la costante attenzione al tema della sicurezza, sia in campo automobilistico e motociclistico, sia per le macchine agricole e da cantiere, che possono contare su specifici campi prova.

Roberto Limongelli, responsabile Ufficio Procedure e Formazione di Enama, ha sottolineato l'importanza dei corsi di guida sicura, sia su pista che fuori strada, per accrescere la cultura della sicurezza nel settore agricolo e agromeccanico. Oltre ai corsi su problematiche specifiche, Enama è impegnata in un ambizioso programma che si propone di formare adeguatamente i tecnici della formazione, in relazione all'entrata in vigore dell'Accordo Stato-Regioni del 22 febbraio 2012, prevista per fine anno.

L'obiettivo è quello di riempire di significato, sul piano tecnico e pratico, la formazione obbligatoria per i conducenti di trattori agricoli e forestali: in proposito Valter Leonardi, tecnico di Enama, ha evidenziato le problematiche operative che si pongono nell'impiego delle macchine, per fornire ai docenti una conoscenza approfondita dei rischi specifici legati ai mezzi ed alle insidie del terreno, anticipando i contenuti della successiva dimostrazione pratica.

Le prove pratiche, condotte con trattrici gentilmente fornite da Cnh, si sono svolte sull'area attrezzata predisposta a lato della pista da competizione, dotata di percorsi accidentati che simulando le più critiche condizioni di campo, in piano e in pendenza, ma in condizioni di assoluta sicurezza.

Le simulazioni hanno mostrato diverse situazioni critiche – come perdite di aderenza, difficoltà di frenata e condizioni di assetto – rilevabili anche su macchine d'avanguardia, se condotte da operatori inesperti: una presa di coscienza che ha fortemente impressionato gli operatori ed i giornalisti presenti all'evento.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome