Accesso ai Psr a pieno titolo

Un momento dell'assemblea.
Questa la richiesta emersa dall’assemblea annuale di Apima Vicenza

Lo scorso 4 marzo, nella sala riunioni del Consorzio Agrario, si è tenuta l'assemblea annuale di Apima Vicenza, che ha visto una folta partecipazione di imprenditori agromeccanici, in un territorio celebre per essere stato la culla della meccanizzazione agricola.

Aprendo i lavori, il presidente Tiziano Pertile ha rilevato come la partecipazione avrebbe potuto essere ancor più numerosa se l'avvio dell'annata non fosse stato turbato da un andamento stagionale anomalo che ha ritardato l'inizio dei lavori. Elena Toffoletto, direttore di Apima, ha presentato i risultati dell'esercizio 2014 dell'Associazione e del Centro Servizi, che ha chiuso in positivo nonostante le difficoltà del momento: dopo l'unanime approvazione del bilancio, il direttore ha esaminato le principali novità di interesse delle imprese associate, dalla nuova Pac ai tributi, dagli obblighi amministrativi alla fatturazione elettronica.

Marco Sitta, consulente tecnico della Fimav, ha relazionato sulle politiche comunitarie in materia di sviluppo rurale, soffermandosi sulle opportunità per le imprese agromeccaniche e sui ritardi nell'approvazione dei Piani regionali. Il Psr proposto dalla Regione Veneto è stato oggetto di rilievi da parte della Commissione europea perché la misura proposta in favore delle imprese agromeccaniche non sarebbe stata prevista nell'accordo di partenariato siglato dallo Stato italiano con la Commissione. Lo stesso Sitta ha riportato fonti ministeriali secondo le quali l'accordo riguarda le regole generali e non entra nel merito delle singole misure, sostenendo che esistono ancora i margini per recuperare, considerati i tempi e la scadenza elettorale. Non è opportuno, ha concluso Sitta, entrare nel Psr per vie traverse, ma a pieno titolo; rispondendo alla domanda di un associato, relativa a quanto detto da Paolo De Castro nell'incontro tenutosi presso la Maschio – Unigreen nel 2014, Sitta ha ricordato che bisogna vincere molte resistenze da parte del mondo agricolo, che teme di perdere risorse.

Prima del consueto pranzo sociale, a chiusura dell'incontro Roberto Guidotti, del Servizio Tecnico Unima, ha illustrato le principali novità in materia di carburanti agricoli, di revisione delle macchine agricole, di patentini per la conduzione dei trattori agricole e forestali e di circolazione stradale, oltre a rispondere alle numerose domande degli associati.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome