Kuhn, novità a tutta full line

Dalla lavorazione del terreno alla semina, dalla concimazione alla fienagione, il gruppo francese ha presentato a Bologna novità che riguardano tutta la sua gamma di produzione

Pletora di novità, come sempre del resto, in casa Kuhn in occasione di Eima International 2018, con nuovi modelli che praticamente hanno riguardato tutta la full line del gruppo di Saverne (Francia).

Partiamo dalla concimazione e dai nuovi spandiconcime centrifughi Axis Serie.2. La gamma è composta da 4 modelli: Axis 20.2 (la larghezza di lavoro massima passa da 28 a 36 m, la capacità della tramoggia varia da 1.000 a 2.300 litri e il carico utile aumenta da 2.100 a 2.300 kg), Axis 30.2 e 40.2 (la larghezza di lavoro varia da 12 a 42 m, assicurando la distribuzione di granulari come l’urea fino a 36 m, la capacità della tramoggia aumenta da 3.000 a 3.200 litri, ideale per caricare 5 big-bag di nitrato d’ammonio al 33,5%, e il carico utile passa da 3.000 a 3.200 kg) e Axis 50.2 (larghezza di lavoro da 18 a 50 m, disponibili 2 nuove capacità, 3.200 e 4.200 litri invece dei 3.000 e 4.000 litri della Serie .1, e il carico utile aumenta da 4.000 a 4.200 kg.

Ricordiamo che gli Axis presentano il sistema di «pesatura» EMC (ELectronic Mass flow Control, nel 2019 si celebra il 20esimo anniversario di questa tecnologia) su ciascun disco (si basa sul rapporto proporzionale tra la portata di concime di ciascuna bocchetta e la coppia di azionamento di ciascun disco di spargimento), sistema che è disponibile nella versione M-EMC, ad azionamento meccanico tramite la Pdf, o nella versione H-EMC, azionata mediante il sistema idraulico del trattore. Inoltre, tutte le macchine munite di regolazione elettronica dispongono di serie del sistema di larghezza variabile Varispread, gestibile manualmente o automaticamente mediante Gps.

Passando alla fienagione, la gamma di big baler di Kuhn comprende quattro modelli base (LSB 870, 890, 1270 e 1290), ai quali se ne aggiunge uno nuovo che completa ulteriormente la gamma. Si tratta della LSB 1290 iD (intelligent-Density), progettata per produrre balle con una densità maggiore del 25% rispetto alle presse convenzionali per balle rettangolari. Le balle più dense consentono una maggiore efficienza nella logistica e movimentazione del balle.
Accanto all’impiego su colture convenzionali, la LSB 1290 iD è concepita per l’utilizzazione anche in condizioni più impegnative, come ad esempio nelle colture energetiche e da biomasse. L’innovazione e la rivoluzionaria soluzione progettuale impiegata nella LSB 1290 iD è il sistema di compressione Twinpact. Per ottenere una densità delle balle fino al 25% più alta, il pistone di compressione, agisce fino ad una pressione doppia di quella richiesta sulle presse per balle rettangolari convenzionali. Per fare questo il sistema Twinpact è suddiviso in una parte inferiore e una superiore, per comprimere la balla in due fasi distinte. Ciò evita un eccessivo picco di carico sulla macchina, esercitando in realtà un carico sulla linea di trasmissione del tutto simile a quello della convenzionale LSB 1290.

Per quanto riguarda la lavorazione del terreno, KUHN amplia la sua gamma aratri aggiungendo il nuovo Vari-Master L On Land, disponibile da 4 a 6 corpi, per adeguarsi ai nuovi trattori compatti da 200 a 300 cv. La gamma Master L si posiziona tra la Master 153 e la 183. Questa versione fuori solco consente di sfruttare tutta la trazione disponibile dei trattori cingolati o dotati di pneumatici larghi, preservando allo stesso tempo il terreno dal compattamento. La sua concezione unica soddisfa le 3 esigenze fondamentali degli agricoltori in termini di aratura: efficacia, comfort di utilizzo e qualità di lavoro.
Vari-Master L On Land è stato concepito con l’obiettivo di ottimizzare i costi di utilizzo. La sua speciale cinematica annulla le eventuali derive legate alle variazioni di sfalsamento o larghezza di lavoro. L'aratro resta sempre perfettamente allineato alla direzione di avanzamento, offrendo all'utilizzatore una considerevole riduzione dell’usura e del consumo di carburante.

In tema di semina, dopo la presentazione ad Agritechnica delle seminatrici Espro 6000 RC da 6 m di larghezza, la gamma Kuhn si amplia nuovamente con l'arrivo di una versione 4 m «C» (C = Combiseeder). L’Espro 4000 RC, con una larghezza di lavoro di 4 m, consente infatti di interrare il concime durante la semina, ma anche, grazie alla doppia distribuzione, di miscelare 2 sementi, come con la sorella maggiore, l’Espro 6000 RC. Questa macchina è ottima per gli agricoltori che desiderano posizionare il concime più vicino possibile ai semi, senza rischiare di bruciare la giovane plantula. È adatta anche per coloro che desiderano seminare due tipologie di semi diversi a diverse profondità. Il concime o la seconda varietà di seme sono interrati davanti alle ruote di compattamento tramite un assolcatore mono disco. Quest'ultimo, regolabile in profondità, è posto esattamente al centro delle due linee di semina. La tramoggia della versione 4 m, ha una capacità di 4.000 litri con una ripartizione 60/40.

Chiudiamo con la fienagione, dove spicca il nuovo andanatore a tappeto Merge Maxx 950, presentato in anteprima in Italia in campo l'estate scorsa in occasione di Nova Agricoltura in Fienagione. Ottenere un'andana regolare e ben areata rappresenta un'esigenza fondamentale per tutte le tipologie di operazioni di raccolta. Il Merge Maxx si distingue da questo punto di vista grazie alla presenza del rullo windguard posizionato nella parte anteriore e di fronte al pick-up. Esso guida il foraggio sollevandolo e alimenta così regolarmente il tappeto, prerequisito per deporre un'andana omogenea. Il rullo, posto alla base del windguard regola automaticamente la propria posizione in funzione dei volumi di foraggio che si presentano davanti alla macchina. Un'andana regolare si traduce per le macchine di raccolta in un aumento della velocità di lavoro da 2 a 3 km/h. Questo andanatore consente agli utilizzatori di calibrare le andane ottimizzandole in funzione del foraggio raccolto, riducendo il numero di passaggi e i relativi costi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome