MERCATO

Vendite trattori in Europa, il 2013 parte in salita

Nei primi due mesi dell'anno solo la Francia segna un incremento

Dopo un 2012 negativo per la maggior parte dei paesi europei, anche il mercato 2013 dei trattori non sembra aver imboccato la strada della ripresa. Almeno a giudicare dai primi due mesi dell'anno.


Vendite trattori principali paesi europei (gen/feb 2013)




Prendendo in esame i primi sei mercati in termini numerici, solo la Francia segna una crescita (addirittura +18%) dopo il già consistente +12% del 2012 sul 2011. Da rilevare, inoltre, che nel mercato transalpino i segmenti che hanno registrato il maggior incremento sono stati quelli tra i 250 e i 300 cavalli (81 trattori venduti contro i 56 del 2012) e tra i 100 e i 150 CV (+23,9%).
Per quanto riguarda la Germania, dopo il forte rialzo del 2011, proseguito in parte anche nel 2012, sembra aver tirato un po' il fiato, tanto che nel primo bimestre 2013 registra un calo del 4,7%, con 3.716 trattori registrati contro i 3.898 del 2012. Claas, John Deere e Kubota i marchi più in evidenza in questo periodo.
Con il suo -3,5% l'Italia, tutto sommato, sembra avere frenato l'emorragia degli ultimi anni. I primi due mesi hanno visto immatricolare poco più di 3.000 macchine, contro le 3.118 dello scorso anno, un segnale che se non altro induce a guardare al futuro con un po' più di speranza.
Chiudiamo questa breve disamina con i paesi che hanno iniziato l'anno con un calo a doppia cifra. Parliamo del Regno Unito che, dopo aver chiuso il 2012 in lieve calo, inizia il 2013 con 1.353 trattori registrati contro i 1.561 del pari data 2012, per un -13,3% che lascia presagire una stagione difficile per il mercato britannico. Non è da meno la Spagna, che dopo essere scesa sotto le 10.000 unità lo scorso anno, inizia male anche il 2013, registrando nel bimestre gennaio-febbraio solo 1.208 trattori contro i 1.398 del 2012. Infine l'Austria, che segna un vero tracollo: -24,5%, appena 681 macchine immatricolate (furono 902 nel 2012), con solo Fendt, Same e Kubota tra i marchi che possono fare festa.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome