Modena in campo è ritornata

Buona partecipazione di pubblico alla manifestazione modenese che ha ripreso dopo 7 anni di assenza

Dopo ben sette anni di assenza, “Modena in campo”, la storica giornata in campo organizzata da Apima Modena in collaborazione con Gruppo Trebbiatori e Motoaratori della Bassa Modenese, Coldiretti Modena, Cia Modena, Unione Generale Coltivatori e Associazione Agricoltori della Provincia di Modena, torna e riscontra un buon successo di pubblico, stimabile intorno alle 1.000 presenze. L’impalcatura dell’evento è rimasta invariata, con la mietitrebbiatura in primo piano, seguita da pressatura e movimentazione delle balle di paglia, e lavorazioni del terreno con attrezzature varie, per agricoltura conservativa e non.

«Siamo molto contenti per l’esito della manifestazione – ha commentato Massimo Alberghini, direttore di Apima Modena – ma soprattutto per lo spirito collaborativo che anima organizzatori ed espositori, rendendo possibile la realizzazione di una vetrina che ha sia il carattere tecnologico che quello della “festa”. Vorrei ringraziare tutti gli associati che hanno fattivamente collaborato, con particolare riferimento al Presidente Gianfranco Pini e al vice Stefano Zoboli, senza i quali nulla sarebbe stato possibile.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome